giovedì 5 luglio 2012

5.


L'idea è di inventare delle nuove storie ispirate dalle e alle opere dei grandi architetti di ieri-oggi e domani, per condividere con voi un'altra passione...con un pizzico di ironia!

Frank O. Gehry


Il giovane Gehry era un grandissimo appassionato di origami. Le sue pazienti mani sapevano riprodurre ogni tipo di animale, fiore e scatolina con la carta...però c'era un problema, abitava in un posto dove il vento spirava da ogni direzione a qualunque ora del giorno; se qualcuno entrava da una porta sbatteva qualche finestra e bastava il più piccolo spiffero che le sue opere  volavano su e giù per la stanza, urtando ovunque, tanto da essere irriconoscibili. Per questa ragione teneva le preziose creazioni chiuse dentro un piccolo cassetto e così nessuno poteva ammirarle.
Questa sua lotta contro il vento lo stancava e rattristava tanto...e poi che gusto c'era a passare ore piegando carte delicatissime se bastava una folata di vento per stropicciare tutto?! Si era arreso e pensava già a quale nuova passione avrebbe potuto sostituire il suo amore per gli origami...ma nulla sembrava andar bene. 
Un giorno qualcosa cambiò...quelle palle accartocciate sulla scrivania sembrarono avere una bellezza insolita...immaginò che fossero ciò che il vento vedeva soffiando in mondi lontani, forse erano le case degli extraterrestri?! o la forma delle stelle?! o semplicemente le onde del mare...in ogni caso ne rimase folgorato!
Decise che abbandonare la sola cosa che riempiva il suo cuore era ingiusto, poteva invece scolpire, in qualcosa di più duraturo della sottile carta, le avventure narrate dal vento così aggrovigliate e contorte come i tanti punti di vista della rosa dei venti.


vi auguro una notte piena di sorrisi

5 commenti:

  1. Mia cara Piccikka, quasta volta non mi hai colta di sorpresa. Questo signore lo conosco, poco, ma lo conosco: la sua Walt Disney Concert Hall è una delle costruzione contemporanee che prediligo e che ho visitato diverse volte.
    Poetica la sua passione per l'origami, magari è andata proprio così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me fantasticare è il solo modo, al momento, per visitare queste incredibili opere...magari un giorno farò leggere queste storielle ai diretti interessati, chissà potrei averci preso!!! = )

      Elimina
  2. Eh eh eh... Carina anche questa ( ho un'idea.. Però difficile!)
    Appena posso devo farti vedere in anteprima un'edificio interessante scoperto l'altro ieri nella mia città ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono curiosa di conoscere questa idea...e la nuova scoperta...chissà possa ispirarmi nuove storie! 1 sorriso

      Elimina
  3. Ciao, ho ricevuto da Antonella de "Il tempo ritrovato" questo avviso da divulgare il più possibile, che riporto integralmente, accompagnato dal mio sollecito invito ad aderire all'iniziativa. Marilena


    ""Antonella, lunedì, 09 luglio, 2012

    Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent


    Stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla; se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
    Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me,

    copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog.
    Se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata dell'iniziativa e possiamo far sapere a tutti quello

    che sta succedendo , perciò , se potete, fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più

    possibile. Nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo per sensibilizzare il maggior numero di persone: se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog

    Borderline.
    Antonella.""

    RispondiElimina